sabato 18 febbraio 2017

SABATO 11 MARZO: DI VI KAPPA trio








DI VI KAPPA 3

Kathya West / voce
Valerio Scrignoli / chitarre, fx
Danilo Gallo / basso, chitarra acustica, fx

DI VI KAPPA nasce quasi casualmente, da una suonata e qualche schitarrata tra amici. L'anima recondita, quella blues, quella sofferta, dei tre componenti del gruppo, le sensazioni e le sfumature di occhiate e sorrisi vengono subito in luce e la domanda sorge spontanea: facciamo un gruppo?

Kathya, Valerio e Danilo vanno cosi' a scavare nei propri bagagli di crescita musicale, e il confronto e' subito incontro: Lou Reed, The Doors, Rolling Stones, David Bowie, artisti giganti della storia del rock il cui seme nasce da un denominatore comune: il blues, non come genere musicale, ma come stato d'animo e viatico essenziale e fondamentale per esprimere la propria anima, bianca in poesia e nera nel cuore.
Per l'occasione presenteremo il disco "Vicious"

SABATO 4 MARZO: BINTE, voci e leggende dei Cimbri in Lessinia

BINTE - Voci e leggende dei Cimbri in Lessinia

Un incontro sonoro tra le antiche tradizioni dei Cimbri in Lessinia e le musiche di Emanuele Zanfretta, liberamente ispirate alle alte montagne del carbone. Un crocevia di suoni e suggestioni seguendo il canto delle Fade nelle notti di luna piena, i racconti delle donne nei filò di Giazza, una ninna nanna per cullare nel silenzio di notti innevate. Un mondo antico avvolto di mistero e storia che rivive nel fascino del canto di Elena Bertuzzi. Completano la formazione Lorella Baldin alla viola, Paolo Caneva alle tastiere ed Emanuele Zanfretta, flauti, cornamusa, composizioni.

EMANUELE ZANFRETTA, flauti, cornamusa, composizioni
PAOLO CANEVA, tastiere
LORELLA BALDIN, viola
ELENA BERTUZZI, canto

martedì 17 gennaio 2017

PROGRAMMA PRIMAVERA 2017

STA NASCENDO IL PROGRAMMA PER LA PRIMAVERA/ESTATE 2017 (in progress):


Venerdì 24 Febbraio : Tributo a BOB DYLAN da Vladi Blues Band + amici
Sabato   25 Febbraio : Tributo a BOB DYLAN da Vladi Blues Band+ amici

Sabato   4 Marzo : I Cimbri e la loro storia con EMANUELE ZANFRETTA in quartetto
Sabato 11 Marzo : trio DI VI KAPPA con Danilo Gallo, Kathya e Valerio Scrignoli
Sabato 25 Marzo : PERFECT PAIR, il prog inglese degli anni '60-'70...nuovo repertorio

Sabato  1 Aprile  : solo GHANDI, chitarra, voce e ammennicoli vari
Sabato  8 Aprile  : RAGNAROK duo, musiche dell'Irlanda e del nord Europa
Sabato 15 Aprile : BAYOU MOONSHINERS con Steph Ghizzoni (voce) e Max Lazzarin (piano)
Sabato 29 Aprile : THOMAS SINIGAGLIA (fisarmonica) in VUELVO al SUR, tango e dintorni

Sabato 20 Maggio: MARCO GIACOMOZZI intrio, con Antonio Canteri e Luca Pighi
Sabato 27 Maggio: HANRAHAN, musiche dall'Irlanda

Sabato 24 Giugno: ALBAN FUAM al completo, musiche dall'Irlanda

Sabato   1 Luglio:  ORCHESTRA VERTICALE...occhio!
Sabato   8 Luglio:  INISHEER, musiche dall'isola della Gran Bretagna + Irlanda
Sabato 22 Luglio:  HIGHWAY 163, canzoni da cantare viaggiano su e giù per gli Usa

Sabato 12 Agosto : PERFECT PAIR in 4, il progressive inglese degli anni '60-'70...nuovo repertorio

Martedì 15 Agosto: "Ferragosto" speciale con LUCA DONINI 5et e forse l'orchestra completa😊

lunedì 9 gennaio 2017

SABATO 25 e VENERDI 24 FEBBRAIO: TRIBUTO A BOB DYLAN


2 SERATE DI CANZONI (le meno conosciute) e RACCONTI DI UN GIGANTE DELLA MUSICA SOPRATTUTTO ADESSO CHE GLI HANNO DATO IL PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA SEGNO CHE, FINALMENTE, LA CANZONE D'AUTORE (FATTA BENE) E' PRESA IN CONSIDERAZIONE.

(BELLISSIMO CHE LUI NON SIA ANDATO A RITIRARE IL PREMIO PER PRECEDENTI IMPEGNI E CHE ABBIA CHIESTO A PATTY SMITH DI ANDARCI.... E CHE LEI SI SIA DIMENTICATA LE PAROLE DELLA CANZONE PER L'EMOZIONE...NON UNA QUALUNQUE MA PATTY SMITH!!!
CI STA' TUTTO, ECCOME!!!!!)

iL TRIBUTO è FATTO DA VLADIMIRO MARINESI E LA SUA BLUES BAND (ANDREA E LUCA) + ANTONIO CANTERI (armonica) e NICOLO' CAROZZI (chitarra)


giovedì 4 settembre 2014

Masanobu Fukuoka


“Le persone non stanno più a piedi nudi sulla terra. Le loro mani si sono allontanate dall’erba e dai fiori, non guardano il cielo e sono sordi ai canti degli uccelli, le loro narici sono diventate insensibili a causa dei fumi dei tubi di scappamento, le loro lingue e il palato hanno dimenticato i sapori semplici della natura. I cinque sensi si sono sviluppati isolati dall’ordine naturale delle cose. La gente si è allontanata due o tre scalini dall’essere davvero umani. Il vero godimento e le delizie dell’uomo erano un estasi naturale. Questo esiste solo nella natura e svanisce lontano dalla terra. Un ambiente naturale non può esistere fuori dalla natura e così l’agricoltura dovrebbe essere il fondamento della vita. Il ritorno della gente al campo per coltivare la terra e creare villaggi di esseri umani veri è il cammino da seguire per la creazione di città e nazioni ideali.”


Masanobu Fukuoka.

mercoledì 12 giugno 2013

COME ARRIVARE AL POSTO CASTELLO

 

FACILE:

arrivati alla piazza del Municipio di Illasi si prosegue tenendo il Comune a sinistra e la Chiesa sulla destra. 
Ci si immette in un viale alberato con cipressi iniziando a salire, seguendo i cartelli posti a sinistra, all'inizio della salita che indicano CASTELLO e TRABUCCHI.
Dopo 2 tornanti (il secondo dei quali con una grande croce illuminata) si percorre una specie di rettilineo di circa 700 metri in fondo al quale c'è un muretto con un capitello dedicato alla Madonna.
Si è obbligati a girare a sinistra seguendo la strada asfaltata e dopo 20 metri si imbocca la prima strada a sinistra (in salita) passando di fianco ad una casa abbandonata (a destra) e ad un muro (a sinistra) , direzione CASTELLO (c'è un cartello sulla sinistra che la indica).

Appena fuori dalla piccola salita di circa 30 metri si vede, sulla sinistra, il Castello illuminato, ed è una gran bella visione!
Dopo seicento metri di strada bianca ricoperta di ghiaia e sassi, a sinistra e a destra ci sono piante di olivo e poi vigne e ciliegi fino ad una biforcazione. 

Trovate un grande spiazzo sulla sinistra e il Castello di Illasi illuminato davanti a voi, si parcheggia e si prende la stradina in leggera discesa dove c'è una transenna che impedisce il passaggio delle macchine.
50 metri a piedi (se non piove altrimenti si parcheggia in corte) e siete arrivati.
Benvenuti!

venerdì 25 giugno 2010